I Longidoridae nei vigneti della provincia di Treviso. II contributo: il genere Longidorus (Micoletzky) Filipjev

M. I. Coiro, F. Lamberti, M. Borgo, D. J. F. Brown

Abstract


II Veneto occupa uno dei primissimi posti nella graduatoria delle regioni italiane a vocazione viticola. La superficie coltivata a vite ad uva da vino, copre nella regione complessivamente 95.540 ha, quasi interamente a coltura specializzata. Treviso e tra Ie province venete che si contendo no il primato per entita e qualita della produzione vinicola, La vite rappresenta infatti, in tutto il territorio di questa provincia, la coltura pili import ante sia per la sua diffusione che per il suo valore economico. La viticoltura, che viene praticata in pianura, in zona pedecollinare e collinare, e caratterizzata dalla presenza di vigneti specializzati giovani e di vecchi impianti, localizzati prcvalcntcmente sui pendii pili accentuati, ove la vite succede alia vite mediante rimpiazzi, In un precedente lavoro (Coiro et al., 1985) sono stati riportati i risultati di un'indagine intesa a determinare la composizione specific a dei Longidoridae in un' area di COS1 antica viticoltura. Mentre per il genere Xiphinema era stata possibile la identificazione delle specie, non altrettanto era avvenuto per il genere Longidorus per l' assenza di adulti nei campioni di terreno. Si e percio proceduto a raccogliere nuovi campioni in quei vigneti risultati, nei campionamenti precedenti, positivi per il genere Longidorus. I campioni prelevati ad una profondita media di 30-40 cm, nella rizosfera di vite 0 di alberi da frutto (Fico) 0 tutori (Gelso e Salice), quando presenti, consistevano di 3-4 Kg Ji terrellU che, ]Justi ill saccbetti di plastica, sana stati portati in laboratorio per l' estrazione dei nematodi da aliquote di 500 ml di terreno prelevate dall'intero campione, previa miscelazione dello stesso. I nematodi sono stati cstratti con la tecnica dei setacci di Cobb e In loro identi ficazione e stata effettuata su esemplari uccisi con formaldeide bollente al 5 %, fissati per pili giorni nella stessa e mont~ti in glicerina.

Full Text:

PDF